09:10 27 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
313
Seguici su

British American Tobacco ha fatto molta strada nella creazione di un vaccino contro il coronavirus. Si prevede che la produzione del farmaco inizierà a giugno. Gli esperti prevedono la crescita delle azioni della società.

Una delle più grandi multinazionali del tabacco, British American Tobacco, ha intrapreso lo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus COVID-19. Lo ha annunciato mercoledì sul suo sito web.

Il vaccino è stato prodotto da una consociata del produttore di sigarette, Kentucky BioProcessing, specializzato in biotecnologia. Nel 2014, ha contribuito a sviluppare un farmaco sperimentale per il trattamento dell'ebola.

Per ottenere il vaccino, gli specialisti dell'azienda hanno utilizzato le tecnologia più avanzate disponibili. Hanno clonato parte della sequenza genetica del coronavirus e l'hanno introdotta nelle piante di tabacco, che producevano il cosiddetto antigene. Questa sostanza aiuta l'organismo a sviluppare l'immunità contro il virus.

Ora il farmaco è in fase di sperimentazione preclinica. La società ha dichiarato che se il test avrà esito positivo, a partire da giugno sarà possibile produrre da 1 a 3 milioni di dosi di vaccino a settimana.

"Lo sviluppo del vaccino è un duro lavoro, ma crediamo di aver fatto un importante passo avanti con la nostra piattaforma tecnologica per le piante di tabacco", ha dichiarato il direttore della ricerca del tabacco americano britannico David O'Reilly.
Tema:
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)

Correlati:

Catania, ladro colloca ordigno a distributore sigarette ma esplode e muore
Frosinone: maxi-sequestro sigarette elettroniche illegali, denunciato rivenditore
Sigarette, in arrivo un nuovo aumento dei prezzi
Tags:
Tabacco
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook