01:28 28 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
260
Seguici su

Il ministro della salute israeliano positivo al nuovo Coronavirus e manda in quarantena il capo del Mossad e anche Netanyahu dovrebbe ora restare a casa, ma non è chiaro cosa farà.

Il ministro della salute israeliano Yaakov Litzman e sua moglie sono risultati positivi al test del tampone per la diagnosi della nuova malattia Covid-19. Lo ha annunciato lo stesso ministro e la notizia viene riportata anche dal quotidiano nazionale israeliano Haaretz.

Il ministro e la moglie sono ora in isolamento presso il proprio domicilio e le loro condizioni di salute sono buone.

In quarantena il capo del Mossad

Come conseguenza della positività del ministro della salute, anche il capo del Mossad Yossi Cohen è ora in quarantena perché era entrato in contatto con il ministro nei giorni scorsi. In quarantena anche il capo del Consiglio di sicurezza nazionale israeliano Meir Ben Shabbat.

Anche il capo della comunità Chassidica di cui Litzman fa parte è ora in quarantena seguendo le linee guida date in Israele per affrontare la pandemia.

Il ministro Litzman lavora in assetto home working

Il 71enne Litzman comunica che continuerà a svolgere il suo lavoro da casa mantenendo tutte le attività già previste, scrive l’Haaretz.

Secondo il quotidiano israeliano anche il primo ministro Benjamin Netanyahu sarebbe entrato in contatto con Litzman nell’ultima settimana e anche lui dovrebbe essere quindi posto in quarantena.

Una situazione che porrebbe, quindi, i vertici della politica israeliana in quarantena a casa e impossibilitati a svolgere al meglio il loro mandato.

Tema:
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)

Correlati:

Telefonata tra presidenti di Israele e Palestina sullo sfondo della pandemia di coronavirus
Israele afferma che i tamponi per il coronavirus glieli ha procurati il Mossad
Pioggia di pipistrelli in Israele, è l'apocalisse?
Tags:
Israele, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook