11:00 13 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
13817
Seguici su

Un aereo russo con a bordo equipaggiamento medico e materiale protettivo potrebbe decollare verso gli Stati Uniti prima della fine della giornata. Lo ha annunciato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

"Oggi nel corso della giornata sono stati effettuati il ​​coordinamento tecnico e i preparativi per la partenza di un aereo dalla Russia, che dovrebbe decollare prima della fine di questa giornata", ha detto Peskov.

Secondo il portavoce del presidente Putin, questa assistenza è stata discussa nella giornata di ieri in una conversazione telefonica tra i presidenti Vladimir Putin e Donald Trump, che a sua volta aveva giudicato come molto positivo l'invio di attrezzature mediche da parte di Russia e Cina.

Il portavoce del Cremlino ha osservato che Mosca ha offerto assistenza a Washington sullo sfondo della difficile situazione epidemiologica in America.

"Trump ha accettato questa assistenza umanitaria con gratitudine", ha sottolineato Peskov.

Ha osservato che durante la fase di discussione e accettazione dei dettagli relativi all'attuazione di questo accordo tra i due leader, sembrava che "alcuni dalla parte americana non contribuissero alla pronta risoluzione delle questioni tecniche in virtù dell'intesa tra i due presidenti".

Offrendo aiuto agli americani, Putin parte dal presupposto che quando i produttori di attrezzature e materiali medici negli Stati Uniti prenderanno slancio, saranno in grado di ricambiare la Russia se necessario, ha evidenziato il portavoce del Cremlino.

Ha aggiunto che anche tra Mosca e Pechino sta prendendo forma la cooperazione.

"Ora che la situazione attuale riguarda tutti senza eccezioni ed ha carattere globale, non c'è alternativa dall'agire insieme nello spirito di partenariato e assistenza reciproca", ha riassunto Peskov.
Tema:
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
Tags:
Dmitry Peskov, Cremlino, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook