12:36 07 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
246
Seguici su

Secondo una indagine della Reuters, sarebbe stata la congregazione evangelica della Chiesa di Christian Open Door la causa principale dell’impennata di pandemia COVID-19 in Francia. Il suo incontro annuale di preghiera di massa sarebbe all’origine della diffusione del virus anche in Corsica, Europa Centrale ed ex colonie.

Francia orientale, Germania Occidentale, Corsica, Svizzera, America Latina, Guyana e addirittura Burkina Faso, queste le aree di diffusione a partire da quegli incontri nella cittadina francese di Mulhouse, al confine con Germania e Svizzera.

Si erano riuniti a fine febbraio per l’annuale incontro di preghiera della congregazione, l’evento più importante nel calendario della Christian Open Door Church, la seconda più grande Chiesa evangelica della Francia. I fedeli erano convenuti lì da tutto il mondo per condividere un’intera settimana di preghiera, canti, fede e testimonianze di miracoli e conversioni.

Ma questa volta di miracoloso c’è stato ben poco, viste le conseguenze di quel lungo periodo di stretto contatto sociale in cui il virus, insediatosi in pochi, ha avuto modo di diffondersi facilmente in molti. E’ da lì che, secondo la minuziosa indagine dell’agenzia Reuters che ne descrive tutti i passaggi, l’epidemia di coronavirus, fino ad allora fortunatamente contenuta nel Paese d’oltralpe, si sarebbe diffusa in poco tempo in tutta la Francia sino a renderla uno dei Paesi più colpiti d’Europa. Quel focolaio sarebbe stato anche alla base della chiusura parziale del confine tra Francia e Germania, quando tuttavia già troppo tardi.

Il pastore evangelico Mamadou Karambiri, presente alle riunioni di preghiera in qualità di oratore e predicatore, tornando nel suo Paese di origine, il Burkina Faso, avrebbe poi portato con sé e involontariamente diffuso il virus anche in quella parte di Africa.

Alla fine del suo periodo di isolamento autoimposto, ha trasmesso un messaggio ai fedeli in un video pubblicato sulla pagina Facebook della sua organizzazione e ripetuto il concetto in altre comunicazioni pubbliche:

“Il coronavirus è un piano satanico concepito molto tempo fa per distruggere il mondo. Ma Dio ci sta osservando e ci guiderà”, ha sostenuto.
Tema:
Il coronavirus nel mondo (30 marzo - 3 aprile) (91)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook