14:02 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
1612
Seguici su

Si tratta del primo caso di infezione tra i funzionari dell'amministrazione pubblica russa, che dalla scorsa settimana hanno cominciato a sottoporsi ai test per il Covid-19.

Uno dei membri dell'amministrazione presidenziale della Federazione Russa è risultato positivo al tampone per il Covid-19. A riferirlo è il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

Il funzionario ha precisato che il capo dello stato, Vladimir Putin, non aveva avuto contatti con la persona contagiata e che sono già state prese tutte le misure necessarie ad impedire la diffusione del virus.

Putin, viene precisato nel comunicato ufficiale, continuerà a lavorare come di consueto ma osserverà delle misure prudenziali aggiuntive per evitare ogni rischio:

"Il presidente continuerà a lavorare, non può fermarsi", sono state le parole di Peskov.

La scorsa settimana i funzionari pubblici russi hanno cominciato a sottoporsi ai tamponi per il coronavirus, dopo i primi segnali di espansione del Covid-19 sul territorio del Paese.

Il coronavirus in Russia

Finora nella Federazione Russa sono 1036 i casi confermati di infezione da Covid-19, mentre il bilancio delle vittime è salito nelle ultime ore a quota 3 in seguito al decesso di una 70enne residente di Mosca.

Alla luce dei recenti sviluppi, Vladimir Putin ha esposto una serie di misure straordinarie per la limitazione dei contagi, a partire dall'annuncio di una settimana di ferie per tutti i lavoratori a partire da sabato 28 marzo, ad eccezione dei servizi essenziali che invece rimarranno aperti.

 

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook