00:26 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
324
Seguici su

Nonostante le accuse alla Cina di nascondere i dati sul Covid-19 avanzate dall'ambasciatore americano in Gran Bretagna, Trump ha sottolineato l'importanza della collaborazione tra Washington e Pechino.

Dalla sua pagina Twitter, il presidente americano Donald Trump ha reso noto di aver avuto un colloquio con il suo omologo cinese sulla crisi internazionale legata alla pandemia da coronavirus.

"Ho appena avuto un'ottima conversazione con il presidente Xi Jinping. Nel dettaglio abbiamo discusso il coronavirus, che sta devastando gran parte del nostro pianeta".

Trump ha espresso la propria soddisfazione per l'approccio costruttivo mostrato da Pechino, sottolineando l'importanza dell'esperienza dei cinesi nella lotta al Covid-19 per la comunità internazionale.

"La Cina ha molta esperienza e ha sviluppato una forte conoscenza del virus. Stiamo lavorando a stretto contatto insieme. Ho grande rispetto!", ha concluso Trump. 

​Le accuse di Washington a Pechino

Nelle scorse ore l'ambasciatore americano nel Regno Unito ha avanzato pesanti accuse nei confronti del governo cinese, che a suo dire starebbe nascondendo i dati reali sull'epidemia da coronavirus in Cina, dove negli ultimi giorni si è assistito ad una decrescita esponenziale dei casi di contagio.

Lo stesso Trump, durante l'ultima conferenza stampa di aggiornamento sulle misure anti pandemia, si è mostrato scettico circa i dati pubblicati da Pechino, affermando che "nessuno sa i loro numeri".

Nel contempo, proprio gli Stati Uniti sono balzati in testa alla classifica mondiale dei contagi, con oltre 82.000 positività registrate. Particolarmente critica la situazione a New York, in pieno stato di emergenza, dove il sindaco De Blasio ha dichiarato che potenzialmente tutta la popolazione della Grande Mela potrebbe finire infettata.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook