09:22 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
234
Seguici su

Melita Vujnovic, rappresentante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) nella Federazione Russa, ritiene che se nel Paese verrà rispettata l'autodisciplina, si potrà evitare l'introduzione di una rigorosa quarantena per fermare la diffusione del coronavirus.

"Se la Russia e Mosca riescono ad osservare l'autodisciplina, sarà molto più facile attraversare questo periodo in cui il virus ci minaccia, senza ricorrere ad una rigorosa quarantena. Ma se necessario, sono sicura che questa misura verrà applicata, ma al momento sembra che non serva ancora. Mi fido assolutamente delle autorità nazionali e delle autorità di Mosca, che hanno i numeri e il polso della situazione", ha dichiarato la Vujnovic in una conferenza stampa nella capitale russa.

Ha notato che ci sono ottimi esempi che dimostrano che la distanza sociale può essere realizzata senza una rigorosa quarantena, come ad esempio accade a Singapore e in Giappone.

"L'Oms non ha motivo di affermare che i dati sui contagi siano sottostimati. La Federazione Russa notifica quotidianamente all'Oms il numero dei casi delle malattie infettive nel Paese nel quadro del Regolamento sanitario internazionale (IHR)", ha dichiarato la dottoressa Vujnovic.

In precedenza la rappresentante dell'Oms aveva definito notevoli le misure utilizzate dalla Russia per combattere il coronavirus ed aveva osservato che la Russia era praticamente davanti a tutti per grado di preparazione.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
Tags:
OMS, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook