10:16 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (114)
0 50
Seguici su

Nello Stato indiano dell’Uttar Pradesh, una neonata è stata registrata all’anagrafe ‘Corona’, nome che da quelle parti non ha lemmi equivalenti e può significare una cosa sola. Ma oltre che un nome è una riflessione filosofica, spiegano i familiari.

Nel mezzo dell'epidemia di coronavirus in tutto il mondo, una bambina è stata chiamata ‘Corona’ dai suoi genitori nella città di Gorakhpur nell'Uttar Pradesh, a circa 275 chilometri da Lucknow. A darne nota è il media locale DeccanHerald che, tra cronaca e gossip, non può fare a meno di pubblicare la notizia per un lettore, quello indiano, notoriamente conservatore e tradizionalista su certe questioni personali.

La bambina è nata domenica all'ospedale pediatrico della città, poche ore prima dell'entrata in vigore della quarantena.

Giustificando il nome, lo zio della piccola, Nitesh Tripathi, residente nel villaggio di Sohgaura nel distretto di Gorakhpur, ha detto che il coronavirus aveva "unificato" la comunità e "ispirato" le persone a intraprendere una lotta collettiva.

"Il virus è senza dubbio pericoloso ... ha ucciso così tante persone nel mondo ... ma ha anche inculcato molte buone abitudini in noi", ha spiegato il buonuomo.

Tripathi ha confermato che si è trattata di una decisione collettiva della famiglia e che il nome è stato scelto di comune accordo da madre, padre e gli altri membri. Ha poi detto che la gente non dovrebbe aver paura del virus e semplicemente seguire le indicazioni delle autorità.

“Questa bambina sarà il simbolo dell'unità delle persone per combattere il virus", ha concluso il filosofico zio della bambina.
Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (114)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook