10:16 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (27)
9342
Seguici su

Il capo della Crimea, Sergey Aksyonov, a nome della penisola, ha inviato lettere di condoglianze a tre regioni italiane in relazione ai decessi dovuti al coronavirus augurando di superare al più presto le conseguenze dell'epidemia.

Le lettere sono indirizzate ai leader delle regioni Veneto, Lombardia e Liguria.

"A nome del popolo multietnico della Crimea e da parte mia, esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie, ai parenti e agli amici dei residenti che sono deceduti a causa della pandemia che ha colpito l'Italia", affermano le lettere disponibili a Sputnik.

Aksyonov ha sottolineato che oggi il popolo italiano dimostra fermezza e dedizione nel resistere a una situazione umanitaria ed economica così difficile.

“Siamo orgogliosi che oggi è stata la Russia a dare una mano al fraterno popolo italiano, che a livello dei parlamenti di Veneto, Lombardia e Liguria, nonostante l'isteria degli Stati Uniti e di diversi paesi occidentali, ha sostenuto la decisione del popolo di Crimea sull'autodeterminazione e il ricongiungimento con la Federazione Russa, e ha chiesto la cancellazione blocco anti-umano della Crimea", ha detto Aksyonov.
La lettere del capo della Crimea al popolo italiano
© Foto :
La lettere del capo della Crimea al popolo italiano

Il capo della repubblica ha anche sottolineato che la Crimea è solidale con il popolo italiano.

"Vi auguriamo che superiate le conseguenze dell'epidemia al più presto possibile, per ripristinare benessere e prosperità", Aksyonov ha osservato e aggiunto che la Crimea è pronta a sviluppare ulteriormente rapporti amichevoli con le regioni italiane.
Tema:
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (27)

Correlati:

Sergey Aksyonov: legame tra Russia e Ucraina indissolubile
Su-25 russi pattugliano stretto di Kerch a causa di provocazioni dell’Ucraina
Crimea: Record di visitatori durante la stagione turistica 2018
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook