15:01 28 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
1101
Seguici su

Un allarme tsunami è stato lanciato nella regione delle Curili settentrionali dopo un terremoto di magnitudo 7,3, ha detto a Sputnik Elena Semenova, capo della stazione sismica di Yuzhno-Sakhalinsk.

Il terremoto si è verificato mercoledì a 500 chilometri da Petropavlovsk-Kamchatsky. In quattro aree della Kamchatka, i residenti hanno avvertito scosse di magnitudo 5. L'epicentro del terremoto si trovava a 228 chilometri a est dell'isola di Onekotan.

Secondo il Ministero delle Emergenze, l'arrivo dello tsunami è previsto per le 15.04 ora locale (05.04 ora di Roma). Il centro di Sakhalin crede che l'altezza delle onde sarà "da debole a moderata". Il capo di Sakhalin Valery Limarenko ha detto che l'altezza sarà di 15 centimetri.

Sull'isola di Paramushir è iniziata l'evacuazione dei residenti. Inoltre, circa 400 persone sono stati evacuati a Severo-Kurilsk.

Ai residenti della regione viene chiesto di mantenere la calma e di ascoltare le comunicazioni dei rappresentanti delle autorità.

In Kamchatka, come riportato dal Ministero regionale delle situazioni di emergenza, non vi sono vittime e danni a seguito del terremoto.

Visualizza questo post su Instagram

#землятресение, #Цунами, все валим😳

Un post condiviso da GermanSK (@german_s_k) in data:

Correlati:

Porto Rico, allerta tsunami in seguito a forte sisma
Le conseguenze del terremoto a Zagabria - Foto, video
Terremoto magnitudo 5.1 in Croazia: persone costrette a fuggire in strada durante la quarantena
Tags:
Terremoto, Isole Curili
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook