19:13 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
Escalation ad Idlib (45)
157
Seguici su

I terroristi avevano piazzato ordigni esplosivi lungo il percorso del convoglio turco durante il pattugliamento nella provincia di Idlib, ha dichiarato durante una conferenza stampa il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, direttore del Centro russo per la riconciliazione delle parti siriane in conflitto.

L'incidente è avvenuto martedì durante il pattugliamento attorno al villaggio di Sfuhon.

"Gli ordigni esplosivi improvvisati posizionati dai terroristi sono entrati in funzione. A seguito dell'attacco, due veicoli corazzati sono stati danneggiati e due soldati turchi sono rimasti feriti", ha detto.

Secondo Zhuravlev, i gruppi terroristici non controllati da Ankara continuano a destabilizzare la situazione nella zona di de-escalation di Idlib.

"Sono stati registrati sette bombardamenti di centri abitati della provincia di Idlib dalle posizioni dell'organizzazione terroristica "Jebhat al-Nusra*", - ha aggiunto Zhuravlev.

In precedenza la parte turca si era impegnata a liquidare i gruppi terroristici che ostacolavano le operazioni di pattugliamento nella provincia di Idlib.

L'escalation di Idlib e l'accordo russo-turco

Il 5 marzo, i presidenti russi e turchi hanno tenuto negoziati sulle tensioni a spirale nella provincia siriana di Idlib. A seguito dell'incontro, le due parti hanno adottato un documento congiunto, ribadendo il loro impegno nel formato Astana e annunciando l'introduzione di un  cessate il fuoco. Le parti hanno concordato di pattugliare insieme l'autostrada M4.

Il conflitto armato tra il governo siriano e i gruppi dell'opposizione, compresi i terroristi, è iniziato nel 2011. Entro il 2016, le forze terroristiche erano state notevolmente ridotte, mentre il governo e l'opposizione hanno concluso un cessate il fuoco, con Russia, Iran e Turchia che agiscono da garanti. Nonostante la recente escalation nelle zone settentrionali del paese, il ritorno dei rifugiati nelle aree degradate e il ripristino della vita pacifica rimangono una priorità in Siria.

La situazione si è accesa dopo un conflitto tra le forze siriane e l'esercito turco scoppiato a seguito di un attacco dell'esercito siriano contro i militanti Tahrir al-Sham* a Idlib che ha provocato la morte di 36 soldati turchi schierati vicino ai terroristi. Per rappresaglia, la Turchia ha attaccato l'esercito siriano, sostenendo che i propri attacchi hanno "neutralizzato" circa 300 militari siriani e distrutto diversi veicoli militari.

*Tahrir al-Sham (anche conosciuto come Jabhat al-Nusra, Jabhat Fatah al-Sham, o al-Qaeda in Siria) è un'organizzazione terroristica vietata in Russia.

Tema:
Escalation ad Idlib (45)
Tags:
Terrorismo, centro russo per la riconciliazione siriana, Russia, Turchia, Idlib, Siria, crisi in Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook