08:25 10 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
0 131
Seguici su

Difficoltà nella respirazione accompagnata da tosse secca e febbre alta sono i principali sintomi del coronavirus, altre manifestazioni possono indicare altre infezioni, ha affermato Melita Vujnovich, rappresentante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità in Russia.

"Due sintomi sono la febbre e la tosse secca con respiro affannoso, assolutamente affannoso. Significa che se avete il bagno a 3 metri dalla camera da letto e non riuscite ad arrivarci: vuol dire che per voi respirare è molto pesante", ha detto sul canale televisivo Rossiya 24.

Secondo la Vujnovic, altri sintomi lievi, "se non siete stati un una zona infetta, non dovrebbero suscitare allarme al momento".

La rappresentante dell'Oms in Russia ha sottolineato che il naso che cola per esempio raramente si manifesta col Covid-19.

"Molto raro. Sì, ma raramente. Esiste un altro coronavirus che provoca il raffreddore, ma il Covid-19 è completamente diverso", ha detto la rappresentante dell'Oms.

Ha notato che è ancora difficile dire se la perdita dell'olfatto sia un sintomo dell'infezione del nuovo coronavirus.

"Qualsiasi virus respiratorio può provocare questo sintomo. Naturalmente i ricercatori hanno ora scoperto questi sintomi, questo è stato preso in considerazione. Ma questi non sono i sintomi principali. I principali sono la difficoltà respiratoria e la febbre", ha concluso Melita Vujnovic.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (23-30 marzo) (117)
Tags:
OMS, organizzazione mondiale della sanità, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook