08:58 10 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La Colombia espellerà tre cittadini russi per violazione delle misure di autoisolamento obbligatorio nel contesto dell’epidemia di coronavirus, secondo quanto reso noto dalle autorità migratorie del paese.

“Tre cittadini russi che hanno violato le misure di autoisolamento obbligatorio, imposte dal governo nazionale, saranno espulsi nelle prossime ore...”, riferisce il comunicato, pubblicato sul sito ufficiale del dicastero.

I vacanzieri, entrati in Colombia da Parigi lo scorso 12 marzo, hanno deciso di lasciare l’albergo in cui alloggiavano a Bogotá dopo tre giorni di permanenza con l’intenzione di visitare un parco naturale nel dipartimento di Vichada.

Gli stranieri sono stati fermati in un’area rurale in compagnia di altri turisti. Tutti e tre verranno espulsi in quanto “hanno messo a rischio la sicurezza nazionale, l’ordine pubblico e la sanità pubblica”.

Secondo quanto riferito dalle autorità migratorie, sono stati già sanzionati 60 stranieri per violazione di norme della quarantena. Inoltre, per il medesimo motivo i casi di due cittadini colombiani verranno esaminati dall'Ufficio del Procuratore Generale del Paese.

Lo scorso 11 marzo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato la diffusione del Coronavirus una pandemia. Nella Colombia al momento ci sono 158 casi accertati di contagio da COVID-19.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook