20:29 07 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
402
Seguici su

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha apposto la propria firma su un pacchetto di misure per il sostegno all'economia americana durante la pandemia di Covid-19. 

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha apposto la propria firma su un pacchetto di misure per il sostegno all'economia americana durante la pandemia di Covid-19

A riportarlo è l'ufficio stampa della Casa Bianca, con un comunicato odierno:

"Oggi ho firmato la legge H.R. 6201 [...] Quest'atto prevede degli stanziamenti supplementari di emergenza e altre modifiche legislative che aiuteranno il Paese a far fronte all'epidemia di coronavirus", si legge nella nota.

La nuova legge introduce un'estensione delle ferie pagate per diverse categorie di lavoratori oltre a fornire delle nuove indennità di disoccupazione e l'accesso gratuito ai test per il coronavirus. Stanziato poi un fondo pari ad 1 miliardo di dollari destinato all'acquisto di generi alimentari di prima necessità per le famiglie meno abbienti.

Stando ai dati della John Hopkins University, alla data odierna sono 9345 i casi di contagio registrati sul territorio americano, mentre il numero delle vittime ha raggiunto quota 150. New York risulta essere lo stato più colpito, con 2600 ammalati.

Le restrizioni al traffico aereo e ai visti

Il governo americano, per limitare i contagi, ha imposto nei giorni scorsi delle forti limitazioni al traffico aereo in entrata e in uscita dall'Unione Europea, dal Messico e dalla Cina

Contestualmente, Washington ha deciso di sospendere il rilascio dei visti per i cittadini di questi Paesi fino a data da destinarsi.

Caos sui mercati

Il Covid-19 ha già fatto sentire i suoi effetti sui principali listini americani, che nei giorni scorsi sono stati letteralmente affossati dall'epidemia.

A causa del virus, il prezzo del petrolio ha toccato il proprio minimo dal 2002-2003, con il Brent che è crollato sotto i 25 dollari al barile e il WTI che è invece sceso sotto i 22.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook