09:14 05 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)
182
Seguici su

Il capo di Stato israeliano Reuven Rivlin ha avuto una conversazione telefonica con il presidente palestinese Mahmoud Abbas sullo sfondo della diffusione del coronavirus, ha comunicato l'ufficio stampa della presidenza dello Stato ebraico.

"Il mondo sta affrontando una crisi che non distingue le persone in base a dove vivono. La cooperazione tra di noi è fondamentale per garantire la salute di israeliani e palestinesi... La nostra capacità di lavorare insieme durante i periodi di crisi testimonia anche la nostra capacità di lavorare insieme per il futuro a beneficio di tutti noi", le parole di Rivlin riportato dall'ufficio stampa.

Secondo gli ultimi dati del ministero della Salute israeliano, a 433 concittadini è stato diagnosticato il coronavirus.

Secondo gli ultimi dati disponibili a domenica 15 marzo, nessun caso di coronavirus è stato rilevato nella Striscia di Gaza, mentre 38 persone sono state infettate dal Covid-19 in Cisgiordania, ha segnalato il ministero della Salute palestinese.

Israele chiude i confini a chi arriva dall'Italia

Il ministro degli Interni Aryeh Deri aveva annunciato a fine febbraio un decreto per impedire ai non-israeliani in arrivo dall'Italia l'ingresso nel suo territorio.

"Non abbiamo scelta, l'epidemia si è diffusa in tutta Italia", aveva dichiarato.
Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)
Tags:
presidente israeliano Reuven Rivlin, Mahmoud Abbas, Israele, Coronavirus, Medio Oriente, Palestina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook