10:19 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)
113
Seguici su

Il primo cane affetto da coronavirus è morto dopo essere tornato a casa dopo la quarantena, rivelano le autorità di Hong Kong.

Un Pomerania di 17 anni, che apparteneva a un paziente affetto da Covid-19, era stato messo in quarantena in una struttura governativa dal 26 febbraio, ed era tornato a casa sabato.

La proprietaria non ha dato l’autorizzazione per condurre un'autopsia per determinare la causa della morte, secondo il dipartimento Agricoltura, Pesca e Conservazione di Hong Kong.

Il cane era stato ripetutamente testato durante la sua quarantena e tutti i test fatti dai suoi campioni avevano dato  risultati "deboli positivi" per il virus.

Solo quando due test, effettuati il 12 e 13 marzo, hanno dimostrato che il cane era negativo alla malattia, il dipartimento gli ha permesso di lasciare il centro e tornare a casa.

La proprietaria, una donna di 60 anni, è stata confermata infetta e ricoverata in ospedale il 25 febbraio. Si è ripresa e è tornata a casa l'8 marzo. Alcuni parenti e amici della donna sono risultati anche loro positivi al coronavirus.

Test sierologici, che cercano anticorpi nel sangue, sono stati condotti sul cane dal 3 marzo e sono risultati negativi il 12 marzo, il che significa che nel suo sistema non sono stati trovati anticorpi specifici per il coronavirus.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)

Correlati:

Coronavirus Brescia, muore medico di base in pensione tornato in servizio per l’emergenza
Coronavirus Italia, De Micheli: ‘Non escludo misure oltre il 3 aprile’
Coronavirus: tampone fotografa un attimo, oggi è negativo ma domani può essere positivo - Speranza
Tags:
Coronavirus, Hong Kong
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook