19:33 07 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)
0 23
Seguici su

In Giappone è morto un residente della città di Gamagori (Prefettura di Aichi), che ha intenzionalmente infettato persone con coronavirus, secondo quanto riferito dall'agenzia Kyodo.

Secondo l'agenzia Kyodo, un uomo di 57 anni che ha diffuso intenzionalmente il coronavirus è morto in ospedale. Le cause della morte non sono state menzionate.

Il 4 marzo, un giapponese di 57 anni è risultato essere infetto con il nuovo ceppo di coronavirus. I medici non sono stati in grado di ricoverarlo in ospedale lo stesso giorno e gli hanno chiesto di rimanere in quarantena domestica.

Tuttavia, invece, l'uomo ha detto alla sua famiglia che avrebbe "diffuso il virus".

Ha visitato un bar e un pub filippino, dove pochi giorni dopo a uno dei dipendenti è stato diagnosticato il coronavirus.

La polizia ha avviato un'indagine sull'uomo, la cui identità non è stata rilasciata, lo scorso venerdì dopo che una donna di 30 anni che lavorava al pub era risultata positiva al virus, che ha avuto origine in Cina e causa COVID-19.

Entrambi i locali sono stati messi in quarantena, riporta Kyodo.

Tema:
Infezione di coronavirus diventa pandemia (16-23 marzo) (96)

Correlati:

Giappone svela piani per produrre armi ipersoniche a livello nazionale
Coronavirus, Lockheed Martin ha sospeso l'assemblaggio dell'F-35 in Giappone
Coronavirus, in Giappone annullate le commemorazioni di Fukushima
Tags:
Giappone, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook