01:30 08 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
0 27
Seguici su

E' deceduto lo scrittore e politico russo, Eduard Limonov.

Lo ha comunicato il deputato della Duma, la camera bassa del Parlamento russo, Sergey Shargunov sul suo canale Telegram.

Aveva 77 anni, in ottobre era stato ricoverato in ospedale per problemi di salute.

Limonov scriveva poesie, prose e saggi filosofici.

Biografia di Eduard Limonov

Eduard Limonov (vero cognome Savenko) era nato il 22 febbraio 1943 a Dzerzhinsk, nella regione di Gorky (ora regione di Nizhny Novgorod), poi si era diplomato alla scuola di Kharkov.

Nel 1958 iniziò a scrivere poesie, ma gli editori sovietici non le pubblicarono. Successivamente Limonov si trasferì a Mosca, dove dovette lavorare, anche come venditore, installatore e saldatore.

Nel 1974 emigrò negli Stati Uniti, poi visse in Francia e nel 1987 ricevette la cittadinanza francese.

Limonov ha scritto romanzi come "Eddy-baby ti amo" (1976), "La storia del suo cameriere" (1982), "Diario di un fallito" (1982), "Il poeta russo preferisce i grandi negri" (1985).

Nel 1991, lo scrittore tornò in Russia, nel 1992 ricevette la cittadinanza russa.

Limonov è anche conosciuto come politico. Nel 1994, insieme al filosofo Alexander Dugin, al musicista Yegor Letov, al compositore Sergey Kurekhin, ha fondato il Partito Nazional Bolscevico, riconosciuto nel 2007 dalla magistratura russa come estremista, pertanto considerato fuorilegge.

Nel luglio 2010 Limonov ha guidato il partito L'Altra Russia. Nel gennaio 2011 il ministero della Giustizia si è rifiutato di registrarlo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook