19:44 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
0 32
Seguici su

La decisione segue la dichiarazione dello stato di emergenza dopo l'esplosione del numero dei contagi, oltre 1.500 in 24 ore.

Il Consiglio delle Fratellanze e Confraternite di Siviglia, l'Arcivescovato e il Consiglio Comunale della città sospendono le tradizionali processioni della Semana Santa. Si tratta di una misura precauzionale dovuta all'impennata dei contagi avvenuta negli ultimi giorni. Il provvedimento viene preso su istruzione delle autorità sanitarie. 

 

Anche altre città come Burgos, Santa Marinera de Valencia e Salamanca, hanno provveduto alla sospensione delle celebrazioni pasquali nelle ore precedenti. La città di Siviglia non sospendeva le processioni della Settimana Santa dalla Seconda Repubblica, nel 1933. Precedentemente erano state sospese nel 1825.

Un danno economico per la città andalusa

A Siviglia, secondo i calcoli del Consiglio comunale, la celebrazione ha un ritorno economico di 400 milioni di euro, pari all'1,3 per cento del prodotto interno lordo (PIL) locale, a fronte di costi organizzativi prossimi ai 9 milioni di euro.

L'annullamento si è reso necessario dopo la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per 15 giorni. Per il sindaco della città, Juan Espada, si tratta della "decisione più dura assunta nei 5 anni di mandato". 

La Semana Santa sivigliana, evento conosciuto in tutto il mondo, organizzata dalle confraternite degli "encapuchados", attrae milioni di turisti che riempiono le strade della città andalusa. 

La situazione in Spagna

I casi di contagio accertati nel Paese iberico hanno raggiunto il numero di 5.753, subendo un incremento di 1.544 positivi in più nella sola giornata di venerdì 13 marzo, secondo quanto riferisce il bollettino ufficiale del ministero della Salute.

E' Madrid la città più colpita con un totale di  2.940 casi positivi. 

Tags:
Coronavirus, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook