18:20 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Il governo polacco ha preso la decisione di chiudere i confini del paese per via del Coronavirus. Lo ha annunciato oggi durante una conferenza stampa il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

“Prendendoci cura della sicurezza dei polacchi, introdurremo il pieno controllo su tutti i confini”, ha detto Morawiecki, aggiungendo che in questa situazione la Polonia “non può permettersi di aprire i confini agli stranieri”.

Il premier polacco ha sottolineato che si tratta di confini all'interno della zona Schengen, poiché ad est: ai confini con Ucraina, Bielorussia e Russia il controllo viene effettuato normalmente.

Come riferito dal primo ministro, secondo il piano preliminare, questo regime sarà introdotto per 10 giorni con la possibilità di proroga di 20 giorni e poi, se necessario, di un mese.

“Il nostro obiettivo principale è evitare l’aumento così brusco come hanno avuto i nostri vicini”, ha detto il politico, intendendo la situazione in Italia e Germania.

“Tutti i cittadini che tornano nel Paese saranno messi in quarantena”, ha aggiunto Morawiecki.

Inoltre, la Polonia ha sospeso il traffico aereo e ferroviario internazionale. Aerei e treni all'interno del paese circoleranno normalmente.

Chi ha chiuso i confini?

La Repubblica Ceca in giornata di oggi ha fatto sapere che nella notte tra domenica e lunedì (dal 16 marzo) verrà imposto il divieto di ingresso nel paese agli stranieri che non possiedono il permesso di soggiorno.

Inoltre, come dichiarato dal premier della repubblica Andrej Babis, il governo vieta di lasciare il paese ai cittadini, nonchè gli stranieri che possiedono il permesso di soggiorno, fino al miglioramento della situazione sanitaria.

La Slovacchia ha chiuso i confini a partire da oggi (dal 13 marzo). Anche in questo caso l’eccezione sono gli stranieri residenti nel paese. Lo scorso giovedì il premier slovacco Peter Pellegrini ha annunciato la chiusura degli aeroporti internazionali di Bratislava, Poprad e Kosice.

La Norvegia ha introdotto le misure che per alcuni viaggiatori potrebbero equivalere al divieto di ingresso. Tutti gli stranieri che arrivano in Norvegia sono sottoposti alla quarantena di 14 giorni, nel caso contrario devono tornare nella propria patria. Eccezione sono cittadini dei paesi nordici (Danimarca, Svezia, Finlandia e Islanda).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook