21:23 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
143
Seguici su

La pandemia di coronavirus sta spaventando persino lo Stato Islamico* stando a quanto scoperto da un ricercatore britannico che ha tradotto un messaggio dell’organizzazione terroristica sulle ‘direttive della Sharia per evitare le epidemie’, chiaramente indirizzato a mettere in guardia i seguaci integralisti dal nuovo virus.

Il ricercatore britannico Aymenn Jawad Al-Tamimi ha individuato un singolare messaggio apparso sulla newsletter al-Naba, organo di propaganda dell’organizzazione terroristica integralista, e lo ha tradotto sul suo sito personale per metterlo a disposizione dei media internazionali.

I passaggi cruciali del messaggio sarebbero delle citazioni del Corano sulla lebbra e le epidemie, dalle quali, per analogia, il fedele dovrebbe dedurre le norme di comportamento nei confronti del moderno COVID-19.

Per prima cosa, secondo questo opuscolo, sarebbe obbligo del fedele credere che le malattie non colpiscano a caso ma per comando e decreto di Dio e sia quindi necessario accettarne la volontà. D’altra parte però nel Corano si trova scritto anche “fuggi da colui che è afflitto da lebbra come fuggi dal leone”. Da qui il fedele deve capire che accettare la volontà del Supremo non significa non fare il possibile per cercare di scampare il pericolo.

​Inoltre nella Sacra scrittura dei musulmani si trova anche scritto: “i sani non dovrebbero entrare nella terra dell'epidemia e gli infetti non dovrebbero uscire da essa”. Questo sembrerebbe, letto oggi, un chiaro riferimento al rispetto delle ‘zone rosse’ e ai blocchi.

Ma nel Corano vi sarebbero, a ben cercare e ben interpretare, anche versetti che consiglierebbero di coprire la bocca quando si sbadiglia o starnutisce, nonché si può leggere anche un invito ad indossare la mascherina (viene citato un Messaggero di Dio che si sarebbe messo la mano o le vesti davanti la bocca quando starnutiva), inviti a non lasciare le ciotole di cibo scoperte e lavare le mani tre volte prima di toccare il cibo.

In questo modo, legando i precetti di igiene agli antichi versetti, detti precetti entrano a far parte della Sharia e divengono obbligatori. Il modo più immediato e sicuro per garantirsi il rispetto di quelle stesse regole che da noi si cerca di spiegare con la ragione.

*L'ISIS è un'organizzazione terroristica proibita nella Federazione Russa

Tema:
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook