06:54 10 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
307
Seguici su

Un siriano, che con solo nove mesi di addestramento medico si considerava un esperto di circoncisione, ha spiegato agli inquirenti che la pistola saldatrice è un metodo per "uccidere i batteri con il calore".

Un uomo siriano di 30 anni è sotto indagine per aver circonciso almeno nove bambini nelle città svedesi di Gävle e Söderhamn usando una pistola saldatrice e senza anestesia, secondo quanto riferito dal comunicato Hela Hälsingland.

Secondo quanto riferito, l'uomo accusato avrebbe ricevuto nove mesi di formazione medica in Siria, ma senza avere niente di analogo in Svezia.

L'uomo ha spiegato che l’uso della pistola saldatrice nel processo aiuta a "uccidere i batteri con il calore". L'uomo si considerava un esperto di circoncisioni, ma non ha il permesso di eseguire l'operazione in Svezia.

Secondo l'accusa, ha circonciso un totale di nove ragazzi, sette dei quali hanno avuto complicazioni che in alcuni casi dovranno essere corrette con procedure chirurgiche. Uno dei casi è stato descritto come "una enomre ferita".

I genitori pagavano per la procedura medica usando il servizio di pagamento Swish ed erano convinti che fosse tutto legale e sicuro.

Hanno tutti dichiarato all'unanimità che la persona che organizzava le circoncisioni era incaricata dell'odierna scuola materna musulmana chiusa Bilaal a Söderhamn e che veniva percepita come affidabile. Secondo i genitori, l'uomo che le organizzava era anche attivo negli interventi nel tenere fermi i bambini. Lui stesso ha affermato di aver partecipato alle operazioni solo come interprete. Al momento non ci sono accuse nei suoi confronti.

Il "dottore" è ora accusato di aggressione, gravi danni fisici e violazione della legge sulla circoncisione.

La circoncisione maschile è legale in Svezia

La circoncisione maschile è legale in Svezia, tuttavia c'è un dibattito perenne sulla sua eticità, e molti, tra cui l'Associazione svedese per l'educazione sessuale, esortano a vietarla insieme alla circoncisione femminile, che è più spesso definita mutilazione genitale femminile, e è illegale dal 1982.

Alla fine del 2019, il quotidiano Svenska Dagbladet ha lanciato l'allarme per la diffusione di circoncisioni illegali in Svezia, spesso eseguite da persone senza credenziali mediche o autorizzazioni legali per operare. Le operazioni illegali di solito si svolgono in patria e di solito costano diverse migliaia di corone in meno rispetto a fare legalmente una circoncisione non giustificata dal punto di vista medico.

Sebbene non vi siano dati esatti su quante persone in Svezia siano circoncise, una stima del governo afferma che tra l'80-85 percento dei ragazzi ebrei, sono circoncisi quasi 100 ragazzi musulmani e quasi tutti i ragazzi di origine africana, indipendentemente da quanto laici siano le loro famiglie.

Correlati:

Ragazza perde la vita dopo la circoncisione in Egitto: è scontro tra legge e tradizioni
Gran Bretagna: approvata la prima condanna per "circoncisione femminile"
Neonato muore dopo circoncisione fatta in casa
Tags:
Svezia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook