05:09 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
0 140
Seguici su

I due leader hanno mostrato soddisfazione per i passi in avanti fatti verso l'abbassamento del clima di tensione.

Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, hanno intrattenuto un colloquio telefonico, nel corso del quale è stato messo in evidenza il significativo miglioramento della situazione nella zona di de-escalation di Idlib, in Siria. A riferirlo è il servizio stampa del Cremlino.

Nel comunicato viene inoltre specificato che la telefonata è avvenuta per iniziativa della parte russa:

"Sono state discusse delle questioni legate alla realizzazione degli accordi raggiunti nel corso dei colloqui russo-turchi avvenuti a Mosca lo scorso 5 marzo. E' stata evidenziata una soddisfacente riduzione della tensione nella zona di de-escalation di Idlib", si legge nel comunicato.

I leader di Russia e Turchia hanno poi confermato l'importanza del lavoro congiunto, soprattutto a livello di coordinazione tra i rispettivi Ministeri della Difesa, al fine di garantire la tenuta del cessate il fuoco e favorire un processo di ulteriore stabilizzazione futura.

Putin e Erdogan si sono infine ripromessi di mantenere un dialogo fitto a diversi livelli, compresi dei colloqui personali.

Gli accordi di Mosca

Lo scorso 5 marzo, a Mosca, si sono svolti i negoziati tra i presidenti di Russia e Turchia in relazione all'aggravarsi della situazione nella provincia siriana di Idlib.

A margine dell'incontro è stato adottato un documento congiunto, con il quale le parti hanno ribadito il loro impegno per il "formato Astana" ed hanno annunciato l'introduzione di un regime di cessate il fuoco a partire dalla mezzanotte di venerdì.

Ankara e Mosca hanno inoltre concordato il pattugliamento congiunto della strategica autostrada M4, che ora è sotto il controllo dei ribelli anti-Assad.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook