09:01 07 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
L'arresto di Patrick Zaky (6)
230
Seguici su

George Patrick Zaky resterà in carcere in Egitto per ulteriori 15 giorni, lo ha stabilito il tribunale della Sicurezza nazionale d'Egitto al Cairo. Il giovane è accusato di propaganda, ma lui si dichiara innocente.

Lo studente universitario egiziano Patrick Zaky che studiava in Italia prima del suo arresto, resterà in carcere per ulteriori 15 giorni. La custodia cautelare è stata rinnovata dalla Procura per la Sicurezza dello Stato al Cairo.

A rendere nota la decisione dei giudici è stata il suo legale l’avvocato Hoda Nasrallah. La decisione è stata presa alla presenza di diplomatici italiani, dell’Ue e svizzeri, che seguono da vicino il caso del giovane Zaky, il quale è accusato di propaganda sovversiva su Facebook.

Zaky studiava in Italia presso l’Università di Bologna ed era rientrato in patria per un breve periodo di vacanza, quando fu preso dalla polizia e di lui non si seppe più nulla per oltre 24 ore. Fino a quando il giovane riapparve a Mansura dove era detenuto in carcere.

Ha riferito attraverso il suo avvocato di essere stato torturato in carcere e che chi lo ha interrogato voleva sapere dei suoi rapporti con la famiglia di Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano ucciso in Egitto da apparati di sicurezza non ancora bene identificati.

Tema:
L'arresto di Patrick Zaky (6)

Correlati:

Caso Zaky, Parlamento egiziano risponde a Sassoli: ‘Ingerenza inaccettabile’
Caso Zaky: il ricercatore egiziano resta in carcere
Patrick Zaky resta in carcere altri 15 giorni: ‘Sono innocente’
Tags:
Egitto, Omicidio di Giulio Regeni, Giulio Regeni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook