00:39 09 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
133
Seguici su

Il Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti ha pubblicato su Facebook l’ennesima pubblicità in lingua russa invitando alla collaborazione con l’ufficio investigativo. Ma perché pubblicano tanti annunci in lingua russa? E perché hanno usato l’immagine di Vladimir Vysotsky, l’indimenticato cantautore dei tempi sovietici?

Vladimir Vysotsky, cantante, autore, poeta, e attore, morto nel 1980 e sempre amato dai russi nonché apprezzato anche all’estero (in Italia gli venne assegnato il Premio Tenco postumo) è stato utilizzato dall’FBI per l’ennesimo annuncio pubblicitario sui social.

Hanno preso un fotogramma dalla serie ‘Il luogo di incontro non si cambia’, e sotto hanno messo la didascalia in russo: “Il luogo di incontro non si cambia. Abbiamo qualcosa di cui parlare. Anche a noi piace Vysotsky”.

Cliccando sull’annuncio si accede alla pagina del dipartimento locale di controspionaggio dell’FBI in cui sia in russo che in inglese i cittadini vengono invitati a condividere le informazioni necessarie per garantire la sicurezza degli Stati Uniti.

"Se disponete di informazioni che possono aiutare l'FBI a svolgere il compito assegnatogli, si prega di contattare il nostro ufficio regionale ... Potrete fornirci informazioni in un'atmosfera confidenziale in completa riservatezza", questo il testo dell’annuncio.

Cosa si intenda esattamente per ‘compiti assegnati’ e ‘atmosfera confidenziale’ non è chiaro, ancora meno per quale motivo insistano tanto con gli inviti in lingua russa e abbiano scelto proprio Vysotsky.

Possiamo però provare a immaginare – quella serie televisiva è stata vista da tre generazioni di russi e ancora oggi ogni tanto la rimandano in onda, fu la più famosa e nota di tutta l’epoca sovietica insieme a ‘le dodici sedie’, opera però di genere commedia e poco adatta allo scopo. Vysotsky nell’occasione interpretava il ruolo del capitano del dipartimento di investigazione criminale di Mosca, Gleb Zheglov. L’intera vicenda ruotava intorno a infiltrati, spionaggio e controspionaggio incrociato tra polizia e criminali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook