17:21 08 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 05
Seguici su

Tre turisti provenienti dall'Italia sono morti a causa di una valanga nella regione della Svanezia sul Monte Tetnuldi, riferisce la società di sviluppo della località di montagna in Georgia.

Aggiornamento: Secondo le fonti della Farnesina, non risultano italiani uccisi da una valanga in Georgia.

Come riferito dalla società di sviluppo della località di montagna in Georgia, tre turisti provenienti dall'Italia sono morti a causa di una valanga nella regione della Svanezia sul Monte Tetnuldi, mentre stavano sciando, insieme ad altri tre, in una zona ad alto rischio di valanghe.

"Sotto la valanga sono finiti un gruppo di turisti italiani, sei persone, che stavano sciando. Si sono trovati in un'area riservata nella zona di Tetnuld, dove sono installati i segnali di pericolo di valanghe", ha detto la società ai giornalisti.

Secondo la società, i soccorritori hanno portato via, recuperando da sotto la valanga, due turisti illesi, mentre uno ha ricevuto più danni. Gli altri tre turisti sono stati ritrovati privi di vita.

La società ha invitato i turisti a non violare le regole di sicurezza.

Le morti sulle montagne sono aumentati negli ultimi mesi, anche in Italia, dove sul monte Frisson in val Vermenagna una scialpinista 46enne originaria di Busca, è morta questa mattina dopo essere precipitata durante un'escursione. In Alto Adige, agli inizi del mese, un uomo di 61 anni era stato ritrovato morto sulle piste da sci a Serrada di Folgaria, caso in cui si ipotizza una caduta con conseguenze fatali per l'uomo, insieme ad un turista russo che ha perso la vita dopo essersi schiantato contro un albero mentre scendeva sulla pista rossa Boè a Corvara in Val Badia.

A fine dicembre un base jumper russo è morto in Trentino, lanciandosi da Cima Capi, sopra il lago di Garda, e schiantandosi contro i cavi ad alta tensione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook