16:54 05 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
0 80
Seguici su

Un corposo campione statistico, raccolto su una base di oltre 70.000 casi, illustra quali sono le fasce di età più esposte a rischio.

Il nuovo coronavirus sembrerebbe infettare molto più raramente giovani e giovanissimi, fino a 20 anni, rispetto a soggetti più adulti.

Stando ad una statistica basata su un campione di oltre 70.000 malati, registrati fino all'11 febbraio 2020, le categorie di età comprese tra gli 0 e i 19 anni rappresentano appena l'1% dei casi di infezione.

Tali cifre portano a ipotizzare una minore incidenza del Covid-19 su bambini e adolescenti, come confermato da Aleksandr Lukashev, ordinario di parassitologia e malattie infettive e tropicali:

"E' del tutto possibile, che il virus sia effettivamente meno pericoloso per i bambini, ma per ora non disponiamo abbastanza informazioni a tal proposito".

Secondo il direttore dell'Istituto di biologia e biomedicina dell'Università di Nizhny Novgorod, Maria Vedunova, bambini e adolescenti presentano effettivamente delle migliori difese immunitarie nei confronti del nuovo coronavirus:

"Il sistema immunitario diventa con il passare degli anni più debole e soggetto alle infezioni. La presenza di patologie croniche porta spesso a sviluppare delle complicazioni".

Un'altra questione piuttosto importante, riguarda la trasmissibilità del coronavirus nel periodo di gravidanza. A tal proposito, il direttore del dipartimento di infettologia dell'Università dell'Amicizia dei Popoli di Mosca, Danil Konnov, si è detto convinto del fatto che l'agente patogeno possa effettivamente trasmettersi di madre in figlio, sebbene si tratti di un evento piuttosto raro:

"La placenta è un organo unico, che protegge il bambino dalle infezioni della madre. Se una donna ha contratto il coronavirus poco prima di partorire e continua a secernerlo, allora ci sono possibilità che possa infettare il bambino subito dopo la nascita".

Il coronavirus cinese

Fino ad oggi il Covid-19 ha finora infettato 10566 persone in 72 Paesi, al di fuori della Cina continentale, con 1792 casi registrati nel corso delle ultime 24 ore per un totale di 166 decessi.

In Cina, il numero dei malati di coronavirus ha invece superato quota 80.000, mietendo 2946 vittime, sebbene le cifre dell'epidemia siano diventate più contenute nel corso delle scorse settimane.

Tema:
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook