19:00 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Il governo giapponese, dopo le parole di Shinzo Abe della scorsa settimana, non esclude la possibilità di rinviare la più grande manifestazione sportiva al mondo.

Il ministro per i Giochi Olimpici giapponese, Seiko Hashimoto, intervenendo di fronte al parlamento, ha definito non impossibile la possibilità che Tokyo 2020 possa essere posposta, perlomeno di qualche mese, a causa dell'epidemia di coronavirus attualmente in corso.

Parlando di tale possibilità, la funzionaria nipponica ha spiegato che il contratto di organizzazione dell'evento prevede soltanto che lo stesso si tenga durante l'anno in corso:

"Il Comitato Olimpico Internazionale ha il diritto di cancellare i giochi solo nel caso in cui essi non si tengano nel 2020. Ciò può essere interpretato nel senso in cui i giochi possono essere posposti, fintanto che sono tenuti entro l'anno".

Hashimoto ha poi assicurato che lei e il governo faranno di tutto affinché i giochi "vadano avanti come da programma".

L'evento sportivo più importante del mondo, dovrebbe tenersi tra il 24 luglio e il 9 agosto 2020 e si stima che saranno circa 600.000 le persone che visiteranno la capitale giapponese nel corso delle due settimane.

Qualora la decisione di rimandare le Olimpiadi dovesse essere effettivamente presa, si tratterebbe del primo caso nella storia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook