21:52 06 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
281
Seguici su

I due leader si sono detti d'accordo sulla necessità di far rispettare la tregua e di garantire l'applicazione di quanto deliberato alla conferenza di Berlino.

Il presidente russo Vladimir Putin ha tenuto una conversazione telefonica con la cancelliera tedesca Angela Merkel, ha riferito l'ufficio stampa del Cremlino.

A quanto si apprende, i due leader hanno affrontato con particolare enfasi la questione libica, sottolineando la necessità di far rispettare la tregua nel Paese nordafricano:

"Scambiandosi le proprie opinioni sulla situazione in Libia, è stata sottolineata la necessità di far rispettare il cessate il fuoco dalle parti coinvolte nel conflitto e di implementare le risoluzioni della conferenza di Berlino tenutasi a gennaio", hanno spiegato al Cremlino.

A Berlino, il 19 gennaio, si è tenuta una conferenza internazionale sulla Libia con la partecipazione di Russia, Stati Uniti, Turchia, Egitto e molti altri paesi, nonché UE e Nazioni Unite. Il risultato principale della conferenza è stato un appello dei partecipanti a un cessate il fuoco in Libia e un obbligo di astenersi dall'interferire nel conflitto, osservando l'embargo sulla fornitura di armi alle parti. Inoltre, i partecipanti alla riunione hanno proposto l'istituzione di un comitato di monitoraggio del cessate il fuoco.

La guerra in Libia

Dopo il rovesciamento e l'assassinio del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha praticamente smesso di funzionare come un singolo stato. Ora nel paese ci sono due governi: il parlamento eletto dal popolo si trova a est e a ovest, nella capitale Tripoli, il Governo di Accordo Nazionale (GNA), formato con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione europea, e sostenuto militarmente dalla Turchia di Erdogan. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e cooperano con l'Esercito Nazionale Libico (LNA) del maresciallo Khalifa Haftar.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook