12:03 07 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
318
Seguici su

Dopo le recenti dichiarazioni del presidente Erdogan, il ministro degli Esteri ungherese ha lanciato l'allarme circa le migliaia di migranti che potrebbero fare il loro ingresso in Europa.

Oltre 100.000 profughi siriani potrebbero oltrepassare la frontiera turca per dirigersi all'interno dei confini dell'Unione europa.

A lanciare l'allarme è il Ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó, il quale, durante la sua visita a Belgrado, ha assicurato che il governo di Budapest farà di tutto per difendere i propri confini:

"Nelle prossime settimane ci aspettiamo un afflusso di circa 100mila migranti. Al vostro ministro (il ministro degli Esteri serbo, ndr) ho detto che difenderemo i nostri confini, a dispetto di ogni pressione, perché è un dovere dello Stato. La sicurezza dei confini e della nostra popolazione devono essere al primo posto", ha spiegato Szijjártó.

Nei giorni scorsi il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha dichiarato che il suo paese non chiuderà i confini con l'UE ai rifugiati siriani in fuga verso l'Europa.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha poi aggiunto che sono milioni i rifugiati che si sposteranno verso i confini del suo paese con l'UE nel prossimo futuro.

Dopo l'aggravarsi della situazione ad Idlib, la Turchia ha dichiarato che non sarebbe più stata in grado di frenare i flussi di migranti e rifugiati e ha aperto i suoi confini con l'UE, dopo di che migliaia di migranti hanno attraversato le frontiere. Per tre giorni, le autorità greche hanno impedito circa 20 mila tentativi di violare il confine, dove si trovano centinaia di agenti di polizia e unità dell'esercito greco.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook