17:18 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 81
Seguici su

Sette organizzazioni giornalistiche turche hanno condannato la detenzione dei collaboratori dell'edizione turca di Sputnik, si afferma in una dichiarazione congiunta.

"La scorsa notte ad Ankara è stato intrapreso un tentativo per attaccare le case di tre giornalisti dell'edizione turca di Sputnik. Le persone che si sono radunate davanti alle loro case hanno minacciato ed insultato i nostri colleghi. I giornalisti che si sono recati alla polizia per lamentarsi del tentativo di attacco sono stati arrestati", si afferma nella nota delle organizzazioni giornalistiche, firmata dall'Unione dei giornalisti turchi e da altre sei organizzazioni a tutela dei rappresentanti dei media.

"Fortunatamente i nostri colleghi non sono rimasti feriti nell'episodio della scorsa notte. Ma nelle indagini bisogna trovare gli autori, avviare il processo. Prima di tutto occorre scoprire chi e su quali basi agli aggressori sono stati dati gli indirizzi di casa dei nostri colleghi e presentare contro queste persone le sanzioni necessarie", si afferma nel documento.

Gli autori della dichiarazione sottolineano che gli Stati hanno la responsabilità di garantire che i giornalisti svolgano liberamente il loro lavoro.

"Noi, come organizzazioni professionali, raccomandiamo ancora una volta alle autorità di non consentire di inserire tra gli obiettivi i giornalisti. I giornalisti detenuti dovrebbero essere rilasciati", afferma la nota.
Tags:
Informazione, Giornalismo, Sputnik, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook