16:54 28 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
4110
Seguici su

Il ministro degli interni turco Suleiman Soilu ha dichiarato che 76.358 migranti hanno attraversato i confini del paese con l'UE dopo che Recep Erdogan ha dichiarato che Ankara ha deciso di aprire le frontiere.

Erdogan ha affermato in precedenza che il suo paese avrebbe aperto le sue frontiere con l'UE ai rifugiati siriani. Sabato sera, Soilu ha affermato che oltre 47 mila migranti hanno lasciato la Turchia.

"A partire dalle 9.55 (la stessa ora di Mosca), il numero di migranti che hanno lasciato il nostro paese attraverso Edirne (una provincia al confine con la Grecia e la Bulgaria nel nord-ovest della Turchia) è di 76.358", ha dichiarato Soylu in una nota su Twitter.

I capi di Stato e di governo degli Stati membri dell'UE a metà marzo 2016 hanno concordato con la Turchia un piano comune per combattere la crisi migratoria. Questo accordo, in particolare, prevedeva la garanzia di assistenza finanziaria ad Ankara per ricevere i rifugiati, il ritorno in Turchia di tutti gli immigrati clandestini che giunti ​​in Grecia dal territorio turco e l'accoglienza da parte dell'UE di migranti siriani legali dalla Turchia su base uno a uno.

Omer Celik, portavoce del partito turco per la giustizia e lo sviluppo, ha affermato in precedenza che la Turchia rimane impegnata nella sua politica migratoria, ma non è più in grado di frenare il flusso di rifugiati dalla Siria. Successivamente, i paesi limitrofi della Turchia hanno annunciato un maggiore controllo alla frontiera.

Correlati:

Finlandia accetta fino a 175 migranti dai campi del Mediterraneo - Ministero degli Interni
Migranti, nave Sea Watch soccorre 73 persone nel Mediterraneo
Danimarca, 1 migrante su 2 ha commesso reati prima dei 30 anni
Tags:
Turchia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook