19:42 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
3429
Seguici su

Il presidente turco ha reso noto che tre militari di Ankara sono rimasti uccisi in seguito ad un bombardamento aereo a Idlib, in Siria, sottolineando i progressi dell'operazione attualmente in corso.

Erdogan ha riferito della morte dei tre militari, impegnati in un'operazione contro le forze governative di Bashar al-Assad a Idlib:

"Abbiamo tre martiri, che riposino in pace. D'altro canto, però, il regime sta subendo fortissime perdite", ha riferito il leader turco.

Il presidente della Turchia si è poi soffermato sull'andamento delle operazioni nella provincia siriana, mostrando compiacimento per il lavoro svolto dalle forze armate turche:

"Ora le cose a Idlib si stanno evolvendo a nostro vantaggio [...] La lotta continua, i negoziati con la Russia continuano", ha raccontato Erdogan, sottolineando che l'esercito turco sta operando in adempienza agli accordi di Adana del 1998.

In precedenza Erdogan ha affermato che i negoziati con la Russia su Idlib, finora, non hanno portato ai risultati sperati e che Ankara è pronta a lanciare un'operazione militare nella regione; tale scenario è stato definito "il peggiore possibile" dal portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov.

La situazione in Siria

Il mese scorso l'esercito siriano ha lanciato un'offensiva ad Idlib e Aleppo a seguito degli attacchi terroristici quotidiani nelle zone residenziali, in cui rimanevano uccisi decine di civili.

Sullo sfondo dell'escalation ad Idlib, Ankara ed alcuni suoi partner accusano Damasco di aver attaccato strutture umanitarie e militari turchi, e Mosca di non aver rispettato gli accordi. La Russia e la Siria hanno ripetutamente risposto sostenendo che la causa dell'instabilità nella regione sono solo ed unicamente le azioni dei terroristi.

Nei giorni scorsi le forze antigovernative, coadiuvate dall'esercito turco, hanno lanciato un’operazione di terra contro il villaggio di Nerab, attualmente controllato dalle forze governative siriane. In seguito a combattimenti durissimi l’esercito di Damasco ha respinto l’attacco.

Il segretario di Stato USA, Mike Pompeo, in un'intervista non ha escluso l'ipotesi di un'operazione militare congiunta con la Turchia a Idlib.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook