17:52 12 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
2151
Seguici su

Dal ministero degli Esteri della Repubblica Islamica giunge una dura condanna ai raid di Israele sulla Striscia di Gaza e al bombardamento di Damasco.

Il portavoce del ministero degli Esteri, Abbas Mousavi, ha duramente condannato le recenti incursioni di Israele contro la Striscia di Gaza e contro Damasco. Lo riferisce l'agenzia iraniana Tasmin News.

Abbas ha definito "un atto inumano" che mostra la totale mancanza, da parte dell'esercito israeliano, di "adesione ai benché minimi principi etici nel modo di trattare i palestinesi". Il riferimento è a un video girato all'interno della Striscia di Gaza, che mostra un bulldozer dell'Idf nell'atto di sollevare il corpo di un uomo appena ucciso dai militari. 

Tel Aviv aveva confermato il raid effettuato la sera del 23 febbraio contro obiettivi della Jihad islamica nella Striscia e a Damasco. Un'operazione che le autorità israeliane hanno definito di rappresaglia, dopo il lancio di 21 missili artigianali lanciati dai territori di Gaza verso Israele. I bombardamenti hanno causato 4 vittime nella Striscia e diversi morti a Damasco, secondo quanto riporta Tasmin. 

Mousavi ha deplorato l'immobilismo della comunità internazionale dinnanzi ai ripetuti crimini contro i palestinesi compiuti da Israele e dinanzi alle continue violazioni di sovranità dei paesi confinanti, invocando un tribunale internazionale per giudicare l'occupazione dei territori palestinesi come crimine di guerra.

Tags:
Israele, Damasco, Striscia di Gaza, raid, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook