09:56 05 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
2211
Seguici su

L'ambasciata russa a Washington ha espresso profonda preoccupazione per le accuse di "interferenza russa" nelle imminenti elezioni presidenziali statunitensi, mentre il portavoce della presidenza, Dmitry Peskov, ha parlato di “testardaggine maniacale”.

La missione diplomatica della Federazione Russa negli Stati Uniti, reagendo alle crescenti voci sostenute dai media di ‘nuove interferenze nelle elezioni presidenziali’, ha voluto ricordare, in una nota ufficiale, che per la Russia non è d’uso interferire nei processi interni degli altri Paesi e ha chiesto di porre fine al carosello di accuse infondate.

“Ciò che colpisce particolarmente è il modo in cui questo mito venga sfruttato dalle forze politiche di Washington per raggiungere i propri opportunistici obiettivi. Presentare accuse fittizie e infondate gli uni contro gli altri sulla inesistente ‘questione russa’ sta diventando una cattiva tradizione politica americana", afferma la nota, che prosegue poi mettendo in guardia dalle conseguenze che tutto questo ha già provocato per le relazioni dei due Paesi e sul fatto che la situazione potrebbe ancora peggiorare: “La componente anti-russa nella lotta interpartitica negli Stati Uniti ha già portato a un degrado senza precedenti delle relazioni bilaterali".

In ultimo la nota pone attenzione sul fatto che Russia e Stati Uniti siano membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, con tutte le responsabilità speciali per pace e sicurezza internazionali che questo comporta e che "Un dialogo costruttivo e pragmatico tra i nostri Paesi è di fondamentale importanza per l'intera comunità mondiale. Riaffermiamo la nostra disponibilità ad una discussione sostanziale con la parte americana in materia di sicurezza delle informazioni e qualsiasi altra questione”.

Ancora più risentito il commento del portavoce presidenziale Dmitry Peskov che ha dichiarato:

“Dagli Stati Uniti con regolare manierismo arrivano infondate accuse nei confronti della Russia di ‘interferenza’. Questo non è mai stato e mai sarà [...] Con testardaggine maniacale appaiono sempre nuove infondate accuse alla Russia di un qualche tipo di interferenza. Abbiamo ripetutamente respinto tutto questo e insistiamo sul fatto che non vi siano interferenze, nessuna. La Russia non interferisce negli affari interni altrui. La nostra posizione è ben nota”.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook