05:02 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
5029
Seguici su

La nave della ong tedesca ha effettuato al largo della costa libica due operazioni di salvataggio alle prime luci dell'alba. Adesso sono 121 i passeggeri a bordo della Sea Watch.

La Sea Watch, rimasta in acque SAR con 121 migranti a bordo soccorsi in precedenti operazioni, questa notte ha effettuato due salvataggi. Le operazioni di soccorso avvenute al largo della Libia si sono svolte rispettivamente a 61 e 36 miglia dalla costa. Nei due interventi sono stati portati in salvo 54 e 19 persone. Lo ha comunicato la ong sul suo account Twitter. 

Nelle prime ore di oggi #SeaWatch3 ha soccorso 54 e 19 persone in due operazioni a 61 e 36 miglia dalla Libia. Il 1° caso è stato segnalato da @alarmphone e il 2° avvistato dal nostro equipaggio. Nonostante il tempo in peggioramento, le persone continuano a fuggire.

​L'imbarcazione recante a bordo 54 persone aveva allertato nella serata di ieri Alarm Phone, chiedendo aiuto. Il servizio di soccorso aveva avvisato le autorità competenti e la nave della ong. L'altra barca, invece, è stata avvistata dall'equipaggio. 

La Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e MSF che ha effettuato diversi interventi negli scorsi giorni, riscattando dalle acque 274 migranti, si trova adesso in quarantena ormeggiata al porto di Pozzallo. Anche i passeggeri sbarcati dovranno sottostare i protocolli sanitari dettati dall'emergenza Coronavirus.

 

Tags:
Migranti, Mediterraneo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook