09:03 05 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

All'età di 87 anni è morto Masaho Ikeda, membro dell'equipaggio della nave giapponese da pesca Daigo Fukuryu Maru, che si trovava nella zona del test "Castle Bravo" della bomba all'idrogeno americana sull'atollo Bikini delle Isole Marshall nel 1954.

La notizia è riportata dal canale Nhk.

Ikeda, morto per un tumore allo stomaco, era tra le 23 persone a bordo della goletta quel giorno. Solo un membro dell'equipaggio, Aikiti Kuboyama, è morto entro un anno dopo il test di cirrosi epatica complicato dall'epatite C.

Molti marinai a bordo dell'imbarcazione hanno vissuto oltre i 70 anni d'età. In particolare nel 2019 all'età di 92 anni si è spento un altro membro dell'equipaggio Susumu Misaki.

La goletta Daigo Fukuryu Maru non è stata l'unica barca da pesca giapponese a trovarsi nella cosiddetta "zona di pericolo estesa" attorno all'atollo di Bikini, designata dal governo degli Stati Uniti dopo aver rivalutato la potenza del test. Secondo stime approssimative, circa 100 navi si trovavano nella zona di ricaduta radioattiva dopo il test. A nessun membro dell'equipaggio della Daigo Fukuryu Maru fu riconosciuto lo status di vittima del test nucleare.

La stessa imbarcazione è stata esposta al pubblico nella sala espositiva di Tokyo a partire dal 1976.

Tags:
Società, Armi nucleari, USA, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook