20:10 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Chi ha causato la Seconda Guerra Mondiale? Controversia tra Russia e Polonia (39)
3233
Seguici su

Nonostante le aspirazioni della leadership polacca di sminuire il ruolo dell'Urss nella Seconda Guerra Mondiale, i due terzi degli abitanti della Polonia manifestano gratitudine per l'Armata Rossa per la liberazione della loro patria dall'occupazione nazista nel 1945.

E' dimostrato da un sondaggio condotto nell'ambito del progetto Sputnik.Opinioni del rinomato istituto sociologico francese IFop.

A seguito di un sondaggio condotto in Polonia su richiesta dell'agenzia di stampa Sputnik dal 6 all'11 febbraio 2020, il 65% degli intervistati ha risposto affermativamente alla domanda "Prova gratitudine verso l'Armata Rossa per la liberazione della Polonia insieme alle truppe polacche?", a fronte del 27% degli intervistati che ha dichiarato di non avere gratitudine nei confronti dei soldati sovietici.

Ancora più polacchi - i tre quarti - sono a conoscenza del fatto che proprio l'Armata Rossa fu l'artefice della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz il 27 gennaio 1945, dove i nazisti uccisero circa 4 milioni di prigionieri, tra cui oltre 1,2 milioni di ebrei, 140mila polacchi, 20mila zingari, 10 mila prigionieri di guerra sovietici e decine di migliaia di prigionieri di altre nazionalità. Alla domanda "Chi, secondo lei, ha liberato Auschwitz?" Il 73% degli intervistati ha risposto le "truppe sovietiche", il 15% "l'esercito polacco", il 5% "gli Usa" e l'1% ha dichiarato "esercito di un altro Paese" e il Regno Unito.

Nell'ultimo periodo dalla Varsavia ufficiale sono state rilasciate sempre più frequentemente dichiarazioni risonanti sugli eventi storici, con l'accusa all'Unione Sovietica, insieme alla Germania, di aver fatto scoppiare la Seconda Guerra Mondiale e a Mosca di visione "sbagliata" della storia. Nel merito, il 21 gennaio in un articolo pubblicato sul giornale americano Politico, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha accusato l'Urss di "complicità con la Germania nazista", ed ha anche affermato che i meriti dell'Armata Rossa nella liberazione della Polonia e Auschwitz sono esagerati. Secondo Morawiecki, l'Armata Rossa "non ha liberato" Varsavia, il suo arrivo in Polonia ha segnato l'inizio di "45 anni di occupazione sovietica, che costò milioni di vite", e decine di migliaia di prigionieri del più grande campo di concentramento nazista potevano essere salvati dalla morte "sei mesi prima".

Secondo il sondaggio di Sputnik.Opinioni, nonostante le aspirazioni delle autorità polacche di riscrivere la storia, la maggior parte dei cittadini di questo Paese conosce e apprezza il ruolo fraterno del popolo sovietico nella liberazione della loro patria e dalla schiavitù nazista. Come prevedibile, la percentuale più alta di coloro che esprimono gratitudine per l'Armata Rossa (77%) è nella fascia di età superiore ai 65 anni, per cui la Seconda Guerra Mondiale non è solo una pagina di una lunga storia.

In generale gli intervistati di età superiore ai 35 anni, vale a dire coloro che hanno fatto parte della Polonia socialista del Patto di Varsavia, più spesso provano gratitudine nei confronti dell'Urss per la liberazione della Polonia rispetto alle nuove generazioni (67% contro 60%).

Il sondaggio ha coinvolto 1.000 intervistati di età superiore ai 18 anni. L'errore di campionamento massimo per i dati per l'intero Paese è del 3,1% con un livello di attendibilità del 95%.

Tema:
Chi ha causato la Seconda Guerra Mondiale? Controversia tra Russia e Polonia (39)
Tags:
Armata Rossa, Seconda Guerra Mondiale, Storia, URSS, Russia, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook