17:36 30 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
255
Seguici su

Nuova ondata di arresti contro i sospetti affiliati al gruppo Fethullah Gulen, ritenuto responsabile del fallito colpo di stato del 15 luglio 2016.

Sono oltre 700 gli arresti disposti in varie procure del Paese, nell'ambito delle indagini per il tentato colpo di stato del luglio 2016. Tra i fermati ci sono militari, agenti di polizia e personale del ministero della giustizia. 

Sono ancora in corso le indagini per sciogliere le trame che portarono al tentativo di destabilizzazione militare del governo di Erdogan. Gli inquirenti tentano di risalire ai complici e agli affiliati del gruppo religioso mussulmano Fethullah Gulen, con base negli USA. 

Nel mirino degli investigatori era finito anche l'ex rivale di Erdogan, Gulen, che dal 1999 vive in esilio autoimposto in Pennsylvenia. Gulen era stato accusato dal Presidente di sostenere uno stato parallelo, ma ha negato ogni coinvolgimento nella vicenda. 

Nelle operazioni di polizia, la procura ha ordinato l'arresto di 157 persone, tra cui 101 ufficiali, nell'ambito di un'indagine sull'esercito. Altre 171 sono state arrestati, fra cui 71 ritenute infiltrati al ministero della giustizia, secondo quanto riferisce l'agenzia nazionale Anadolu. 

 

Tags:
Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook