14:12 27 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
345
Seguici su

Diverse migliaia di uomini starebbero sporgendo denuncia alla più grandeo organizzazione scoutistica degli Stati Uniti sostenendo di essere stati molestati dai loro istruttori scoutmaster decenni fa.

La Boy Scouts of America ha presentato istanza ufficiale di protezione contro fallimento al tribunale federale di Wilmington, nel Delaware, ha riferito oggi l’organizzazione stessa.

"I programmi di scouting continueranno durante questo processo e per molti anni a venire", ha dichiarato Evan Roberts, portavoce, che ha aggiunto: ''I consigli locali non sono coinvolti nella procedura di fallimento perché sono organizzazioni legalmente separate e distinte".

​Mentre l’organizzazione Boy Scout afferma che vi erano solo cinque vittime accertate di abusi alla data del 2018, molti casi pare stiano emergendo solo ora, pur se risalenti agli anni '80, ’70 e persino ‘60. L'anno scorso, modifiche alle leggi di New York, New Jersey, Arizona e California, avevano reso più facile per le vittime di abusi presentare reclamo, anche se accaduto decenni fa.

La Boy Scouts of America venne fondato nel 1910 e divenne la più grande organizzazione giovanile del Paese. Al momento comprende circa 2,3 milioni di giovani partecipanti e circa un milione di volontari adulti.

Secondo il Wall Street Journal, l'organizzazione nazionale possiede beni per almeno 1,4 miliardi dollari in proprietà (1,3 circa in euro), mentre i consigli locali deterrebbero circa 3,3 miliardi di dollari nei loro fondi (3mld euro). Secondo quanto riferito, l’organizzazione non sarebbe stata ancora costretta a ipotecare le proprietà. L’ondata di denunce, facilitata dalla nuova legge, potrebbe tuttavia essere anche più grande del previsto, qualcuno iniza a temere al quartier generale a Irving, in Texas

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook