16:11 21 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 111
Seguici su

Dopo il rinvio per problemi tecnici del 24 gennaio, il lancio dovrebbe essere effettuato nel corso delle prossime ore.

Il razzo-vettore Soyuz-2 che avrebbe dovuto portare in orbita un satellite militare Meridian-M lo scorso 24 gennaio e il cui lancio era stato rimandato per problemi tecnici legati al terzo stadio del  vettore, è stato posizionato sulla piattaforma di lancio del cosmodromo di Plesetsk dopo aver superato tutti i test del caso.

Lo rendono noto i media russi, citando fonti interne allo stesso cosmodromo:

"Il Soyuz-2 è stato posizionato sulla piattaforma di lancio a Plesetsk, tutti i test di pre-lancio sono stati superati", hanno spiegato i tecnici.

Tra il 2006 e il 2014 la Russia ha già portato in orbita 7 satelliti Meridian, mentre il primo Meridian-M è stato lanciato nel 2019.

Nel corso della scorsa annata, inoltre, la Roscosmos ha reso nota la propria intenzione di avviare la produzione in serie di altri 3 Meridian-M.

Il Meridian-M

I satelliti militari Meridian-M sono stati progettati per garantire il corretto funzionamento dei sistemi di comunicazione tra le stazioni situate tra il Mare del Nord, il Mar Glaciale Artico e il Mare di Bering, e le unità della flotta navale e delle unità di ricognizione aerea delle forze armate russe.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook