10:03 01 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
103
Seguici su

In Cina sale il numero dei decessi legati al coronavirus così come quello delle persone dimesse dagli ospedali.

Il numero di persone morte in Cina a causa dell'epidemia del nuovo coronavirus cinese, noto come COVID-19, è salito a 1868, in presenza di un numero di contagiati si attesta a 72436.

Lo fa sapere il Comitato nazionale della salute di Pechino, specificando che oltre il 90% dei decessi, pari a 1789, si è verificato nella provincia di Hubei, dove il nuovo agente patogeno si sarebbe originato.

Cresce anche il numero dei pazienti già dimessi dopo aver superato con successo un ciclo di terapie, arrivando a quota 7862.

Si registra inoltre la morte di Liu Zhiming, direttore dell'ospedale di Wuhan, la città focolaio del coronavirus, deceduto dopo aver contratto la malattia.

Il coronavirus

Il nuovo ceppo di coronavirus, COVID-19, è stato rilevato per la prima volta a Wuhan, situato nella provincia di Hubei, a dicembre, dove si sarebbe propagato da un mercato all'aperto in cui sono venduti a scopi alimentari animali quali pipistrelli, lupi e castori.

Da allora, l'agente patogeno si è diffuso in oltre 25 paesi in tutto il mondo, causando vittime nelle Filippine, in Francia, in Giappone, a Hong Kong e Taiwan.

Oltre 1.700 tra medici ed infermieri sono stati contagiati dal COVID-19, con almeno sette decessi finora registrati.

Le autorità di Wuhan hanno recentemente annunciato misure ancora più rigorose, volte a combattere lo scoppio del virus mortale, e attualmente sono circa 60 milioni i cittadini della Repubblica Popolare Cinese costretti a vivere in stato di quarantena.

Alla fine di gennaio, riconoscendo la gravità della situazione, l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato un'emergenza sanitaria globale alla luce dell'epidemia.

Tema:
Coronavirus - 2020 (fine gennaio - 20 marzo) (374)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook