09:52 11 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

La Procura della Norvegia ha presentato le accuse contro il cittadino norvegese Philip Manshaus, che nello scorso agosto ha aperto una sparatoria in una moschea vicino a Oslo ed ha ucciso sua sorella acquisita.

Al ventiduenne Manshaus sono state presentate le accuse di omicidio ed esecuzione dell’attentato terroristico, riporta il giornale Nettavisen.

La prima audienza sulla causa di Manshaus si terrà il 7 maggio. Secondo le stime del tribunale, il processo impiegherà non più di tre settimane, e la sentenza sarà pronunciata il 26 maggio.

Nello scorso agosto nel comune Baerum, vicino ad Oslo, è avvenuta sparatoria nel centro islamico al-Noor, dopo la quale una persona è stata ferita e lo sparatore è stato arrestato.

All'interno della moschea le forze dell’ordine hanno trovato alcune armi. In seguito la polizia ha scoperto il corpo senza di sorella acquisita dell’assalitore. Le circostanze in cui è deceduta la parente di Manshaus ha portato gli agenti delle forze dell'ordine a sospetti di natura violenta della sua morte.

In seguito la polizia ha affermato che è stato probabilmente un omicidio causato da odio razziale.

Tags:
Terrorismo, Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook