19:02 29 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 131
Seguici su

Il leader di Hezbollah ha invocato l'unione delle forze arabe e musulmane per creare un fronte di resistenza agli Stati Uniti in Medio Oriente.

"L'amministrazione Trump ha recentemente commesso due crimini: il primo è l'assassinio del comandante generale Qassem Soleimani, a capo della forza Quds dei corpi speciali della Guardia Rivoluzionaria dell'Iran (IRGC), Abu Mahdi al-Muhandis, il secondo uomo in comando a capo delle Unità Popolari di Mobilizzazione dell'Iraq (PMU) e dei loro compagni (vicino all'aeroporto internazionale di Baghdad il 3 gennaio); il secondo è l'annuncio del (cosiddetto) affare del secolo".

Così ha dichiarato Hassan Nasrallah, leader del movimento di resistenza libanese Hezbollah, durante una trasmissione televisiva andata in onda sui canali nazionali domenica pomeriggio. 

Nel suo discorso, Nasrallah ha descritto l'amministrazione Trump come la più arrogante, ingiusta e corrotta nella storia degli Stati Uniti. Ha sottolineato come i "crimini di Washington" siano la causa delle tensioni in tutta la regione mediorientale.  

"Arabi e musulmani devono forgiare un fronte di resistenza unito per affrontare il Grande Satana (un epiteto per gli Stati Uniti d'America)", ha dichiarato Nasrallah.

L'accordo del secolo di Trump

La proposta di pace in Israele e Palestina presentata dal presidente Trump, definito dalla stessa Casa Bianca "l'accordo del secolo", secondo il leader di Hezbollah ha lo scopo di liquidare la causa palestinese. 

"Non è un affare. È la proposta di Trump per sradicare la causa palestinese. Nessuna delle fazioni palestinesi approverebbe il piano. Questo è fondamentale per frustrare il sistema americano", ha rimarcato Nasrallah.

Boicottagio dei prodotti Usa

Il segretario generale di Hezbollah ha invitato il popolo libanese a boicottare i prodotti fabbricati negli Stati Uniti, come risposta all'embargo e alle altre leve economiche usate Washington. Ha chiesto inoltre alle nazioni arabe e musulmane di smettere di ancorare le loro valute al dollaro USA e ad avvicinarsi alla svalutazione della divisa americana.

Vendicare l'uccisione di Soleimani

Nasrallah si è rivolto poi agli iracheni per invitarli a una risposta adeguata all'assassinio di Qassem Soleimani e Muhandis, ad appoggiare pienamente le forze della PMU per espellere le truppe americane dall'Iraq e aiutare Baghdad a svolgere un ruolo più attivo nella regione.

Tags:
Donald Trump Jr, USA, Qasem Soleimani, Iran, Hassan Nasrallah, Hezbollah, Libano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook