01:16 09 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
0 05
Seguici su

Un partito di opposizione ha accusato il governo centrale di aver ordinato all'esercito di compiere il brutale attacco.

Nelle scorse ore, almeno 22 persone hanno perso la vita in un attacco che ha avuto luogo a Ntumbo, un villaggio situato nel nord-ovest del Camerun.

Almeno la metà delle vittime, come riferisce la BBC, sarebbero bambini, che sono stati brutalmente uccisi da un gruppo non ancora identificato.

Secondo alcune indiscrezioni lanciate da un partito di opposizione, il movimento per la rinascita del Camerun, ad aver compiuto l'attacco potrebbero essere state le forze armate, che da anni combattono i separatisti in questa regione.

Da parte sua, il governo centrale del Paese ha negato categoricamente il proprio coinvolgimento nella vicenda, condannando quanto accaduto.

La situazione in Camerun

Nel nord-ovest del Camerun, già da alcuni anni, si vive una situazione di estrema tensione per via delle spinte separatiste della popolazione locale, di madrelingua inglese.

I sentimenti indipendentisti hanno cominciato a sorgere dal 2017, quando dei gruppi armati separatisti hanno dichiarato l'indipendenza di un nuovo stato che loro chiamano Ambazonia, venendo etichettati dal presidente Paul Biya come terroristi.

Si stima che dall'inizio del conflitto abbiano perso la vita almeno 3000 persone e che altre 70000 abbiano perso la propria abitazione.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook