02:35 30 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
L'arresto di Patrick Zaky (6)
150
Seguici su

Il presidente della Camera del parlamento egiziano risponde al presidente del Parlamento Europeo sul caso Zaky. L'Egitto considera una ingerenza l'intervento di Sassoli sul caso dell'attivista.

Ieri ufficialmente il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli aveva chiesto all’Egitto di rilasciare l’attivista e ricercatore universitario Patrick George Zaky arrestato ad inizio febbraio al suo rientro al Cairo in circostanze ancora poco chiare.

Oggi è intervenuto il presidente della Camera dei deputati egiziana, Ali Abdel Aal, il quale ha rispedito al mittente la richiesta affermando che quella del presidente Sassoli è stata una “ingerenza inaccettabile negli affari interni e un attacco contro il potere giudiziario egiziano”.

L’UE subordina i rapporti al rispetto dei diritti umani

Ieri il presidente del Parlamento europeo David Sassoli aveva rilasciato una dichiarazione ufficiale molto chiara riguardo al caso dell’attivista e ricercatore egiziano che studia presso l’Università di Bologna.

“Sento il dovere di porre alla vostra attenzione la vicenda di Patrick Zaky. Voglio ricordare alle autorità egiziane che l'Ue condiziona i suoi rapporti con i Paesi terzi al rispetto dei diritti umani e civili come ribadiamo in tutte le nostre risoluzioni e chiedo che Zaki venga immediatamente rilasciato e restituito ai suoi cari”.

E che non sia stata solo una dichiarazione personale, lo conferma quanto ha aggiunto successivamente.

“L'Alto rappresentante Ue Josep Borrell mi ha assicurato che lunedì prossimo al Consiglio affari esteri la questione verrà sollevata. Ci teniamo molto, abbiamo a che fare con una ennesima vicenda di violenza nei confronti di un ragazzo che viveva in Italia residente a Bologna che è tornato in Egitto e che in maniera violenta è stato prelevato dalla polizia e Amnesty International sostiene che sia stato anche torturato”.

La detenzione di Zaky

Zaky è detenuto nel carcere di Mansura, ha potuto vedere i suoi legali ed ha chiesto di poter essere visitato da un medico legale affinché siano messe a verbale le torture subite e presenti sul suo corpo.

Sul caso era timidamente intervenuto anche il ministro degli Esteri italiano Di Maio, il quale non si è sbilanciato perché l’Egitto gioca un ruolo significativo della partita della Libia.

Tema:
L'arresto di Patrick Zaky (6)

Correlati:

Egitto, Patrick Zaky torturato per 30 ore: ’Gli hanno chiesto di Regeni’
Tags:
Egitto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook