04:32 31 Marzo 2020
Mondo
URL abbreviato
0 52
Seguici su

Una scossa di terremoto di magnitudo 7.0 si è verificata nella parte nord-orientale del Giappone, avvertendo anche le Curili del Sud russe. Lo comunica l'Agenzia meteorologica centrale del Paese.

Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 7.0, si è verificata oggi nella zona nord-orientale del Giappone. La scossa è stata avvertita in una parte dell'Hokkaido, nella parte meridionale dell'Honshu e nel sud delle Isole Curili nell'Estremo Oriente russo.

L'ipocentro del terremoto si trovava a una profondità di circa 160 chilometri. Secondo gli ultimi aggiornamenti al momento non c'è rischio tsunami.

Secondo la scala d'intensità sismica dell'Agenzia Meteorologica Giapponese, composta da sette livelli che indicano il grado di scuotimento, nella zona dell'Hokkaido la magnitudo del terremoto corrisponde al livello 4.

Le strutture energetiche ed i servizi pubblici delle Isole Curili, dove nella giornata di oggi c'è stato un terremoto di 3-4 punti di magnitudo, funzionano normalmente. Non sono stati registrati danni ai palazzi, ha riferito l'ufficio stampa del governatore della regione di Sakhalin.

Si nota che le infrastrutture presenti nell'arcipelago sono in grado di resistere fino ad un sisma di 8 punti di magnitudo

L'ufficio stampa ha aggiunto che la situazione nelle Isole Curili è sotto il controllo del governatore della regione Sakhalin Valery Limarenko.

Allo stesso tempo le scosse sono state avvertite anche a Tokyo. Secondo la scala giapponese di sette punti, il sisma nell'isola Hokkaido ha raggiunto i 4 punti, mentre a Tokyo solo 1 punto.

Tags:
Giappone, Isole Curili
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook