08:49 14 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 13
Seguici su

Un uomo in stato d’ebrezza al volante di una macchina che non gli apparteneva è stato arrestato nel circondario autonomo degli Chanty-Mansi, nella Siberia occidentale. Lo riferisce oggi il comando regionale della polizia stradale russa.

Finisce male l’avventura di un uomo che ha alzato troppo il gomito mentre era in viaggio in un treno su una delle tratte siberiane. Il viaggiatore è stato fermato dalle forze dell’ordine alla guida di un’automobile rubata mentre cercava di raggiungere il treno, da cui era stato fatto scendere proprio perché stava consumando bevande alcoliche.

L’uomo, dopo aver lasciato il treno, ha trovato un'autovettura con il motore acceso e sportelli lasciati aperti.

“Dopo aver notato una macchina messa in moto, l’uomo ha deciso di raggiungere il treno, ma è stato arrestato dalla polizia stradale. E’ stato stabilito che il malvivente si trovava in stato d’ebrezza (...) È stato aperto un procedimento penale per reato, ai sensi dell'articolo 166, parte 1, del codice penale della Federazione russa "Sequestro illegale di un'automobile o di un altro mezzo di trasporto senza scopo di sottrazione”, spiega un comunicato stampa della polizia stradale.

La nota osserva che l’uomo ha guidato l’auto rubata per due chilometri. Ora il malvivente risulta trovarsi in libertà vigilata.

Anche il proprietario della macchina è stato sottoposto a sanzione amministrativa, in quanto con il suo comportamento negligente ha causato il furto della stessa vettura.

Tags:
Treni, Furto, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook