19:00 26 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
4241
Seguici su

Secondo un membro del Parlamento iracheno, le truppe americane presenti nel Paese mediorientale avrebbero già iniziato a ritirarsi.

Il contingente militare americano stanziato in Iraq avrebbe già iniziato la propria ritirata da 15 basi militari del Paese.

A riferirlo in un'intervista al quotidiano locale Baghdad Today è Ali al-Qameni, un membro della commissione parlamentare per la sicurezza e la difesa.

Il deputato ha riportato che Washington starebbe ancora cercando di rafforzare la propria presenza nelle basi di Ayn al-Asad e di Erbil, sottolineando però che il parlamento di Baghdad è fermamente deciso ad opporsi a tale ipotesi.

Lo scorso 5 gennaio i parlamentari iracheni hanno votato una mozione che punta a mettere fine al dispiegamento di forze militari straniere all'interno dei suoi confini nazionali.

A Baghdad non hanno infatti apprezzato l'operazione con la quale gli americani hanno deciso unilateralmente di eliminare il generale iraniano Qasem Soleimani che, il 3 gennaio, si trovava in missione diplomatica in Iraq.

Finora l'amministrazione americana e il Pentagono si sono espressi contrariamente ad un possibile abbandono dell'Iraq da parte dell'esercito, sebbene il segretario di Stato, Mike Pompeo, abbia dichiarato che una riduzione del contingente potrebbe essere discussa in futuro.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook