15:31 02 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
807
Seguici su

La nave Aita Mari della ong spagnola Maydayterraneo ha salvato 80 persone su una imbarcazione in difficoltà al largo della Libia. L'allarme era stato lanciato questa mattina da Alarm Phone.

La nave spagnola Aita Mari è intervenuta in soccorso di un'imbarcazione in difficoltà al largo della Libia, con 80 migranti a bordo. L'operazione di salvataggio è avvenuta in risposta all'allarme lanciato dalla piattaforma Alarm Phone, che questa mattina aveva segnalato una barca in gravi difficoltà con 91 persone a bordo.  

​"Siamo sollevati dal fatto che queste vite sono state riscattate e speriamo che presto potranno raggiungere un porto sicuro in Europa. Grazie Aita Mari. Siamo contenti di averti nella zona Sar davanti alla costa della Libia", scrive Alarm Phone.

Il servizio di SOS marittimo però avverte che i 91 migranti in difficoltà sono ancora in mare e che ha perso ogni contatto con loro. 

"L'imbarcazione soccorsa NON è la barca con le 91 persone a bordo. C'è ancora una barca in difficoltà nel Mediterraneo e sembra che nessuno che nessuno stia venendo a salvarla", scrive su twitter Alarm Phone. 

​La scorsa settimana Alarm Phone aveva segnalato la presenza di altri 47 migranti che si trovavano in pericolo su un barcone in fuga dalla Libia.

Tags:
ONG, Mediterraneo, Migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook